Nausicaa l’altra Odissea

Ti trovi nell'archivo degli articoli taggati con Nausicaa l’altra Odissea.

Cari amici,

questa sera,alle 19.30, la Cineteca Sarda di Cagliari, in viale Trieste n. 118, presenta l’ultimo appuntamento  della rassegna “Cinema e Fumetto 2015”, realizzata in collaborazione con il Centro Internazionale del Fumetto.

La locandina della rassegna

Il titolo dell’appuntamento odierno stuzzica interessanti fantasie: “Avventure proibite fra cinema e fumetto”, con la proiezione del film “Isabella duchessa dei diavoli di Bruno Corbucci (1969). Bepi Vigna e Antonello Zanda introdurranno questo lungometraggio ispirato alla serie a fumetti “Isabella”, uscita per la prima volta nel 1966 per la Editrice 66, poi ErreGi. Con i testi di Giorgio Cavedon e i disegni di Sandro Angiolini, “Isabella” ripropone il genere d’avventura  “cappa e spada” in tono soft-erotico; la serie si conclude nel 1976 e il film proiettato stasera alla Cineteca dimostra il successo ottenuto da questo “fumetto per adulti”.

Una copertina dell'albo a fumetti (notate il prezzo!)

 L’edizione 2015 di “Cinema e Fumetto” ha coinvolto giovani autori sardi, come Michela Anedda, che con il suo “Cogas”, proposto nella serata dedicata allo “stop motion”,  ha riscosso ottime critiche, e Simone Spiga, regista del cortometraggio Nerd Forever (Game Over), che ha entusiasmato per originalità e ironia.

Ospiti della serata “motion comics”, il doppiatore Lorenzo Visi e la disegnatrice e grafica Patrizia Principi, che hanno presentato in anteprima il progetto Nausicaa, l’altra Odissea, tratto dall’omonimo albo a fumetti di Bepi Vigna, con i disegni di Andrea Serio.

La copertina del fumetto, edito da Pavesio

La “nostra” Nausicaa sta davvero compiendo un viaggio avventuroso e vi rimando a questi post ( 1 e 2 ), scritti durante il Festival Nues 2014, per conoscerne  l’inizio.

Godetevi il teaser a questo link: NAUSICAA, L’ALTRA ODISSEA

E ora ditemi:  che ne direste se diventasse un film, prodotto dal Centro Internazionale del Fumetto? Continuate a seguirci, per saperne di più…

Per oggi è tutto, il vostro Lazzarino vi saluta… ma non temete, vi aggiornerò presto con tante novità dal mondo dei comics, perché nuove NUES si stagliano all’orizzonte!

Lazzarino

Tags: , , , , , , , , , , ,

Cari amici,

questa settimana il Festival Nues vi propone una serie di appuntamenti che animeranno il bellissimo quartiere Marina di Cagliari e l’Hostel Marina in particolare: mostre, rappresentazioni sceniche e proiezioni nel segno della contaminazione fra linguaggi artistici.

Per tutte le informazioni, visitate il nostro sito:

http://www.nues2014.it/default1.php?pagval=9

Domani, qui sul blog, ci addentreremo nel fitto programma di eventi, ma oggi voglio mostrarvi alcune fotografie scattate sabato scorso all’Auditorium Comunale, in occasione dello spettacolo “Nausicaa, l’altra Odissea”: un racconto emozionante, ricco di suggestioni, che ha visto la collaborazione fra Nues e FIND, il Festival Internazionale Nuova Danza.

Un incontro tra Festival!

Senio Dattena, narratore della vicenda di Odisseo, ha dato vita al mito, interagendo con le scenografie tratte dai disegni di Andrea Serio e animate da Ilio Leo: voce e immagini, per evocare le peregrinazioni del re di Itaca e coinvolgere il pubblico all’Auditorium, con l’emozionante citazione dantesca del “folle volo” nel XXVI Canto dell’Inferno per esempio, nello stesso modo in cui Odisseo era capace di incantare, o stregare, con la sue parole la corte di Alcinoo e la dolce Nausicaa.

Senio Dattena in scena - Photo by Laura Farneti

Il ritmo del racconto diventa più intenso e coinvolgente, quando si racconta dell’inganno del cavallo di Troia, la musica di Mauro Laconi e Marco Caredda cresce, racconta la paura e l’orrore, ma diventa più rarefatta, dolce, quando accompagna l’abbraccio amoroso fra Nausicaa e Odisseo.

Ed è lei, la principessa, che si svela vera protagonista del racconto, anche  grazie all’interpretazione di Ivonne Carolina Bello Tovar, che quasi sembra nascere dal mare, quando appare sul palco, e mentre la vicenda segue il suo corso, è capace di esprimere la leggiadria della fanciulla che sogna l’amore e la disperazione della donna tradita, ma anche la forza e la tenacia di chi non si arrende, non può arrendersi, all’inganno.

Ivonne Carolina Bello Tovar danza sull'acqua... - Photo by Laura Farneti

 

Il tradimento - Photo by Laura Farneti

Grazie a tutti gli artisti coinvolti in questo progetto: fumetto e recitazione, musica e danza hanno mescolato i loro linguaggi per dare vita sul palcoscenico ad un racconto senza tempo.

Questo è Nues 2014: Performing Comics.

Le illustrazioni di Andrea Serio in mostra: Penelope e il naufrago Odisseo

 

Circe... si può resisterle?

Un saluto,

Lazzarino

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

A Nues 2014 “l’altra Odissea”

Cari amici,

domani, sabato 22 Novembre, alle ore 21.00, siete invitati alla prima dello spettacolo “Nausicaa, l’altra Odissea”, che si terrà presso l’Auditorium Comunale  in Piazzetta Dettori, a Cagliari.

 

Nell’omonimo fumetto, uscito per la Pavesio Editore nel 2011, Bepi Vigna reinterpreta la materia omerica, offrendoci il punto di vista di Nausicaa, giovane e ingenua principessa che si innamora del misterioso straniero, Odisseo, naufragato sull’isola dei Feaci: i disegni di Andrea Serio, con il suo tratto stilizzato, unito all’uso del colore, con sapienti contrasti cromatici fra il rosso, dei tramonti e delle vesti, l’azzurro intenso, del mare e del cielo, e l’oro, delle chiome fluenti e della sabbia, evocano e reinterpretano la bellezza ed espressività delle pitture parietali della civiltà micenea.

 

Una tavola di Andrea Serio

 

Taurokatapsia - Cnosso

 

Circe, nell'interpretazione di Andrea Serio

 

Le Danzatrici - Cnosso

Dalle pagine dell’albo al palco dell’Auditorium, dunque, per un adattamento scenico che rispecchia il tema portante del Festival Nues 2014: “performing comics”, differenti linguaggi artistici si contaminano per creare un nuovo modo di raccontare, tra fumetto e spettacolo teatrale, perché “Nausicaa, l’altra Odissea” nasce dalla collaborazione con FIND Festival Internazionale Nuova Danza e vede Senio Dattena nel doppio ruolo di regista e narratore, interprete di una storia in cui il “multiforme” Odisseo, forse, svelerà la più sorprendente delle sue identità.

Anche musica e danza raccontano sul palcoscenico i patimenti di Nausicaa e le avventure di Odisseo; le percussioni di Marco Caredda e la chitarra di Mauro Laconi accompagnano la danzatrice Ivonne Carolina Bello Tovar, nella sua coreografia: il linguaggio del corpo, il suo movimento che segue ritmi e armonie, per scoprire in quanti modi e attraverso quali suggestioni si possa raccontare una storia.

Il testo di Bepi Vigna si trasforma in un racconto vivo, animato dalle scenografie tratte dalle tavole a fumetti di Andrea Serio: le immagini, elaborate in semi-animazione da Ilio Leo, vengono proiettate sul palco e ricreano la profondità e il fascino delle ambientazioni, dalle spiagge della terra dei Feaci a Napoli, dalla caverna di Polifemo alla rocca di Troia.

Nausicaa, l'altra Odissea

Lo spettacolo “Nausicaa: l’altra Odissea” si propone di coinvolgere il pubblico in una performance che colleghi l’antico racconto degli aedi ai linguaggi multimediali: l’interazione fra il fumetto, la recitazione, la danza e la musica vuole creare una suggestione, che sia anche  ricca di contenuti, valorizzando una modalità di fruizione della cultura moderna e accattivante.

Vi ricordo che il Foyer dell’Auditorium Comunale ospiterà una mostra della tavole di Andrea Serio tratte dal fumetto: il 22 e 23 Novembre, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 22.30.

Appuntamento a domani sera, dunque: ore 21.00 Auditorium Comunale Piazzetta Dettori, per scoprire “l’altra Odissea”.

Un saluto,

Lazzarino

Tags: , , , , , , , , , , ,